Le due Universal App di Facebook e Messenger, sin dai primi giorni di disponibilità, hanno creato non pochi problemi agli utenti dotati di smartphone Windows 10 Mobile a causa di performance decisamente inferiori alle aspettative a differenza, ad esempio, dell’app di Instagram, più fluida e veloce.

Il team di sviluppo che ha curato le due applicazioni, che ricordiamo sono porting delle versioni iOS delle due app, ha annunciato una modifica ai requisiti minimi di utilizzo delle app di Facebook e Messenger che ora richiederanno 2 GB di memoria RAM per poter essere sfruttate. 

Si tratta di un upgrade decisamente difficile da digerire per gli utenti Windows 10 Mobile visto e considerato che gli smartphone con almeno 2 GB di memoria RAM sono davvero pochi. Oltre alla novità HP Elite x3, infatti, solo  i “top di gamma” di Microsoft Lumia 950 e Lumia 950 XL ed il quasi introvabile Acer Jade Primo possono contare almeno 2 GB di RAM tra gli smartphone arrivati sul mercato negli ultimi due anni.

Leggi anche: Windows 10 Redstone 2, importanti novità per la sincronizzazione tra PC e smartphone

E’ importante sottolineare come, per ora, le app di Facebook e Messenger sono scaricabili dal Windows Store su tutti gli smartphone Windows 10 Mobile. Gli utenti con dispositivi dotati di meno di 2 GB di RAM non potranno però votare le applicazioni in questione. Maggiori dettagli in merito alla situazione potrebbero emergere nel corso delle prossime ore. Ciò che è certo e che le due Universal App, lungamente attese dagli utenti Windows 10 Mobile, hanno, almeno in parte, deluso le aspettative.